Bando Ricerca e Sviluppo Veneto

BANDO RICERCA E SVILUPPO PER AGGREGAZIONI – VENETO

BENEFICIARI

Tipologia

Aggregazioni di almeno 3 PMI (Piccole e medie imprese) con unità operativa in Veneto
Può partecipare all’aggregazione anche una Grande Impresa

E’ inoltre obbligatorio il coinvolgimento di un organismo di ricerca

Le aggregazioni possono essere costituite come
– Reti di imprese
– consorzio, società consortile, società cooperativa;
-associazione di imprese a carattere temporaneo (A.T.I), 
– associazione temporanea di scopo (A.T.S.)

TIPOLOGIA DI INTERVENTI AMMISSIBILI

La domanda di sostegno riguarda la realizzazione di un progetto finalizzato allo sviluppo di nuovi prodotti e servizi e allo sviluppo di tecnologie innovative sostenibili, efficienti ed inclusive per introdurre nei sistemi produttivi prodotti e impianti “intelligenti”, dispositivi avanzati, di virtual prototyping e servizi ad alta intensità di conoscenza (KIBS).

Il progetto deve rientrare in almeno uno dei seguenti ambiti:
• Ricerca industriale 
• Sviluppo sperimentale 

Il progetto deve riferirsi ad uno degli ambiti di specializzazione RIS3 della Regione Veneto (Smart Agrifood, Sustainable Living, Smart Manufacturing e Creative Industries) e nella domanda di sostegno deve essere obbligatoriamente identificata almeno una traiettoria di sviluppo e tecnologica riferita all’ambito di specializzazione selezionato.

Spese  ammissibili

Conoscenza e brevetti limitatamente alla durata del progetto e in proporzione all’uso effettivo nell’ambito del progetto.
Strumenti e attrezzature limitatamente alla quota di ammortamento o al costo della locazione semplice/operativa (noleggio) o alla locazione finanziaria (leasing) per la durata del progetto e in proporzione all’uso effettivo delle attrezzature o macchinari nell’ambito del progetto.
Consulenze specialistiche e servizi esterni di carattere tecnico-scientifico e costi per i servizi di sostegno all’innovazione (Innovation Broker e Temporary Manager esterni alle imprese)
Personale dipendente (non può superare il 70% della spesa totale del progetto)
Spese per la realizzazione di un prototipo
Costi di esercizio (non può superare il 10% della voce di spesa “personale dipendente”)
Spese generali calcolate in misura forfettaria pari al 5% sul totale della voce di spesa “personale dipendente”
Spese per garanzie

AGEVOLAZIONE

Fondo perduto del 50% delle spese ammissibili (40% nel caso di partecipazione di una Grande Impresa)

Spesa minima 100’000 euro
Spesa massima incentivabile 700’000 euro

OPERATIVITÀ

La domanda deve essere presentata a partire dal 18 giugno fino alle ore 13.00 del 2 agosto 2019.

L’avvio del progetto coincide con il giorno successivo alla data di presentazione della domanda di sostegno. Le attività dovranno essere concluse entro il 1º febbraio 2021.

 

Se interessato a ricevere ulteriori informazioni, richiedile a segreteria@isinetconsulting.it o contattaci direttamente allo 049.2020182

Maggiori informazioni <

 

Stampa