Patent Box

PATENT BOX
patent box

BENEFICIARI

Tipologia

Tutte le imprese (indipendentemente dalla loro dimensione, dal loro settore o dalla loro ubicazione).

AGEVOLAZIONE

Tipologia

Regime opzionale di tassazione per i redditi derivanti dall’utilizzo di opere dell’ingegno, di brevetti industriali, di disegni e modelli, nonché di processi, formule e informazioni relativi ad esperienze acquisite nel campo industriale, commerciale o scientifico giuridicamente tutelabili.

Intensità

Nel caso di utilizzo diretto/indiretto il reddito agevolabile calcolato andrà moltiplicato per la nexus ratio e successivamente per la percentuale di detassazione stabilita.
La nexus ratio è calcolata in base al rapporto tra i costi qualificati di sviluppo (interni e da commesse esterne) ed i costi complessivi del bene (è possibile recuperare le spese effettuate nei tre anni precedenti).
Il coefficiente, salvo acquisizione esterna del bene immateriale o operazioni infragruppo, sarà tendenzialmente vicino a 1.
La percentuale di detassazione stabilita è pari al:

  • 50% dal 2017.

Nel caso di cessione a terzi dei propri beni immateriali, la plusvalenza che l’azienda realizza è completamente esclusa dalla tassazione.
Si richiede però che l’azienda reinvesta, entro i due periodi di imposta successivi, almeno il 90% dei ricavi conseguiti dalla cessione del bene immateriale nella manutenzione e nello sviluppo di altri beni immateriali.

Redditi detassabili

Oggetto della detassazione è la parte di reddito generata dall’utilizzo / sfruttamento dei beni immateriali individuati.
Il reddito può derivare da:

  • Utilizzo diretto dei beni immateriali (ad es. produzione e vendita di prodotti che “incorporano” il know how):
  • Utilizzo indiretto dei beni immateriali (ad es. concessioni in licenza);
  • Cessione a terzi della proprietà dei beni immateriali (ad es. cessione di brevetto).

ATTIVITA’ AMMISSIBILI

Detassazione dei “margini economici” ottenuti dallo sfruttamento (ad. es. utilizzo diretto o cessione) dei propri beni immateriali.
Per beni immateriali si intende:

  • software coperto da copyright;
  • brevetti industriali (es. invenzioni industriali/biotecnologiche);
  • disegni e modelli (es. nuovi prodotti tecnici, prodotti di design);
  • know-how: processi, formule e informazioni relative a esperienze acquisite in campo industriale, commerciale o tecnico-scientifico.

I beni immateriali possono provenire da sviluppo interno o da sviluppo in outsourcing tramite contratti con società esterne o tramite acquisto da terzi.

OPERATIVITÀ

Scadenze

Invio dell’istanza di “ruling” entro il 31/12 dell’anno cui si riferiscono i redditi da agevolare e “opzione” nella corrispondente dichiarazione dei redditi.

Nuova procedura introdotta dal Decreto Crescita 2019

A partire dal 2019 il “ruling” diventa facoltativo. Viene cioè introdotta la possibilità di accesso diretto all’agevolazione con ripartizione dei benefici fiscali nei 3 anni successivi. La norma tende in sostanza ad allineare l’applicazione di questo incentivo alle procedure in atto per il Credito di imposta. Sarà cura del contribuente dimostrare in caso di verifica di aver correttamente determinato il beneficio. Sarà prevista, a cura dell’Agenzia delle Entrate, una idonea procedura documentale che consentirà al contribuente di essere esentato da sanzioni in caso di valutazioni diverse da quelle degli organi ispettivi.

Se interessato a ricevere ulteriori informazioni, richiedile a segreteria@isinetconsulting.it o contattaci direttamente allo 049.2020182

Maggiori informazioni

 

Stampa