Incentivi all’acquisto di servizi di supporto all’internazionalizzazione in favore delle PMI

INCENTIVI PER I SERVIZI DI SUPPORTO ALL’INTERNAZIONALIZZAZIONEIncentivi internazionalizzazione veneto

BENEFICIARI

Tipologia

PMI (Micro, piccole e medie imprese) compresi i consorzi, le società consortili e le società cooperative con un’unità operativa attiva in Veneto.

Con codice ATECO principale o secondario: C “Attività manifatturiere”, F “Costruzioni”, I “Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione”, J “Servizi di informazione e comunicazione”

PROGETTI AMMISSIBILI

Sono ammissibili i progetti che prevedano l’acquisizione, da parte del soggetto richiedente, di servizi specialistici per l’internazionalizzazione tra quelli di seguito indicati.

Per la realizzazione del progetto è possibile selezionare fino ad un massimo di 4 diversi servizi specialistici (A.1; B.1; B.2; C.1), con importi cumulabili tra loro.

A.1 – PIANIFICAZIONE PROMOZIONALE

Servizi di consulenza/assistenza finalizzati

  • ad azioni promozionali, di comunicazione e di advertising sui mercati internazionali, identificati quali mercati target
  • all’attività di ricerca operatori/partner esteri per l’organizzazione di incontri promozionali

B.1 – PIANIFICAZIONE STRATEGICA

Servizi di consulenza/assistenza finalizzati:

  • all’elaborazione di piani per l’internazionalizzazione, di piani di marketing e di penetrazione commerciale nei mercati esteri;
  • alla ideazione, elaborazione e realizzazione di brand specifici per i mercati identificati come target;
  • alla realizzazione di studi di fattibilità e analisi per lo sviluppo di reti commerciali, distributive o di assistenza post-vendita all’estero;
  • all’attività di ricerca operatori/partner esteri e assistenza per l’inserimento dell’impresa o l’ampliamento della presenza della stessa sui mercati esteri, incluse le consulenze per il supporto decisionale in tema di alleanze, fusioni o acquisizioni di imprese estere.

B.2 – SUPPORTO NORMATIVO E CONTRATTUALE

Servizi di consulenza/assistenza finalizzati:

  • al supporto nello studio e nella redazione di contrattualistica internazionale
    -all’analisi degli aspetti legati alla fiscalità, aspetti tecnici doganali, aspetti legislativi, giuridici e procedurali connessi all’import/export del/i paese/i target
  • all’implementazione e all’estensione dei diritti industriali all’estero (es. marchi e brevetti) e all’ottenimento di certificazioni estere di prodotto;
  • all’analisi del contesto tecnico e giuridico per estendere in ambito internazionale un brevetto o altro diritto nazionale e per difendere la validità dello stesso in procedimenti di opposizione.

C.1 – AFFIANCAMENTO SPECIALISTICO (temporary Export Manager – TEM).

Servizi di consulenza/assistenza che prevedano:

  • l’inserimento/coinvolgimento, in via temporanea, da un periodo minimo di 6 mesi e fino alla durata massima del progetto, di un Temporary Export Managet (TEM) impegnato nel processo di internazionalizzazione dell’impresa richiedente, che assicuri la gestione e coordinamento del progetto di internazionalizzazione.

Sono ammissibili le spese pertinenti al progetto proposto e direttamente imputabili alle attività previste nel progetto medesimo, che rispettano il principio della congruità della spesa, sostenute e pagate dal soggetto che ha presentato la domanda di concessione del sostegno

AGEVOLAZIONE

L’ammontare di spesa massima ammissibile al sostegno, derivante dalla somma delle spese preventivate su ciascun servizio specialistico selezionato, non potrà essere superiore ad euro 50.000,00 (dovrà inoltre rispettare gli ulteriori limiti specifici)

L’intensità del sostegno è concesso nella forma di contributo in conto capitale, calcolato sull’ammontare della spesa ammessa. L’intensità, espressa in termini percentuali, è differenziata in relazione alle diverse tipologie di servizi specialistici:

A.1 – PIANIFICAZIONE PROMOZIONALE: contributo pari al 40% delle spese ammissibili

B.1 – PIANIFICAZIONE STRATEGICA: contributo pari al 40% delle spese ammissibili

B.2 – SUPPORTO NORMATIVO E CONTRATTUALE: contributo pari al 30% delle spese ammissibili

C.1 – AFFIANCAMENTO SPECIALISTICO (temporary Export Manager – TEM): contributo pari al 50% delle spese ammissibili

SCADENZE

1° Sportello
19 marzo 2020 ore 17,00 – Chiusura presentazione domande
24 marzo 2020 ore 10,00 – Invio domande

2° Sportello
2 luglio 2020 ore 17:00 – Chiusura presentazione domande
7 luglio 2020 ore 10,00 – Invio domande

3° Sportello
18 febbraio 2021 ore 17:00 – Chiusura presentazione domande
23 febbraio 2021 ore 10,00 – Invio domande

Fondi disponibili

Euro 1 milione a sportello

Se interessato a ricevere ulteriori informazioni, richiedile a segreteria@isinetconsulting.it o contattaci direttamente allo 049.2020182

Maggiori informazioni

 

Stampa