FER1 Incentivi al fotovoltaico e alle fonti rinnovabili

FER1
Nuovi Incentivi al Fotovoltaico e alle Fonti Rinnovabili
bonus pubblicita

BENEFICIARI

Tipologia

Persone fisiche e giuridiche che realizzano impianti impianti a fonti rinnovabili indicati (eolica, idraulica, gas residuati dai processi di depurazione, solare fotovoltaico) localizzati su tutto il territorio nazionale ed impianti localizzati in Stati confinanti con l’Italia che esportano l’energia nel nostro paese.

Tipologia impianti:

  • impianti di nuova costruzione di potenza superiore a 1 kW (per i fotovoltaici di potenza superiore a 20 kW)
  • potenziamento di impianti (esclusi impianti fotovoltaici)
  • rifacimento di impianti (esclusi impianti fotovoltaici)

ATTIVITA’ AGEVOLABILI

attività  agevolabili

Realizzazione dei seguenti impianti alimentati a fonte rinnovabile.

  • Gruppo A:
    • eolici “on-shore” di nuova costruzione, integrale ricostruzione, riattivazione o potenziamento
    • fotovoltaicidi nuova costruzione
  • Gruppo A-2:
    • fotovoltaici di nuova costruzione, in sostituzione completa di eternit o amianto
  • Gruppo B:
    • idroelettrici di nuova costruzione, integrale ricostruzione (esclusi gli impianti su acquedotto), riattivazione o potenziamento
    • a gas residuati dei processi di depurazione di nuova costruzione, riattivazione o potenziamento
  • Gruppo C:
    • impianti eolici “on-shore”, idroelettrici e a gas residuati dei processi di depurazione oggetto di rifacimento totale o parziale

Gli impianti, per poter inviare la richiesta di partecipazione a registro o asta, devono disporre di tutti i titoli abilitativi alla costruzione e all’esercizio, oltre che del preventivo accettato di connessione alla rete distributiva elettrica.

AGEVOLAZIONE

Forma tecnica

Incentivo economico a fondo perduto riconosciuto sull’energia elettrica netta immessa in rete dall’impianto

Intensità

L’intensità e la durata riportata nello schema qui sotto.

Sono previsti premi per gli impianti installati in sostituzione amianto (+12 €/MWh su tutta l’energia) e per impianti di potenza < 100 kW (+10 €/MWh sull’energia autoconsumata).

La tariffa in tabella è soggetta ad un offerta al ribasso da parte del richiedente.

È consentita la cumulabilità con altri incentivi in conto capitale nella misura massima del 40% dell’investimento. In tal caso l’incentivo è ridotto di una percentuale calcolata proporzionalmente all’incentivo ricevuto (da 0 al 26%).

OPERATIVITÀ

Scadenze

Sono previsti 7 bandi per la partecipazione ai Registri e/o alle Aste, con le seguenti tempistiche:

Dal 30 settembre 2019 al 30 ottobre 2019
Dal 31 gennaio 2020 al 1 marzo 2020
Dal 31 maggio 2020 al 30 giugno 2020
Dal 30 settembre 2020 al 30 ottobre 2020
Dal 31 gennaio 2021 al 2 marzo 2021
Dal 31 maggio 2021 al 30 giugno 2021
Dal 30 settembre 2021 al 30 ottobre 2021

Modalità di accesso

Sono previste due diverse modalità di accesso all’incentivo, a seconda del gruppo di appartenenza e della potenza impianto:

  • Registro: impianti di potenza > 1 kW (20 kW per i fotovoltaici) e < 1 MW che appartengono ai Gruppi A, A-2, B e C
  • Asta: impianti di potenza >= 1 MW che appartengono ai Gruppi A, B e C

L’accesso agli incentivi è limitato dal raggiungimento del contingente massimo di potenza messa a bando.

 

I lavori di realizzazione devono essere avviati dopo l’inserimento in graduatoria.

Gli impianti risultati ammessi in posizione utile ai Registri o alle Aste devono presentare domanda di accesso agli incentivi entro 30 giorni dalla data di entrata in esercizio, che non può essere superiore ad un periodo da 16 a 51 mesi (a seconda della fonte) dalla data di pubblicazione della graduatoria.

Se interessato a ricevere ulteriori informazioni, richiedile a segreteria@isinetconsulting.it o contattaci direttamente allo 049.2020182

Maggiori informazioni

DURATA STIMATA ISTRUTTORIA

Tempi di approvazione: circa 3 mesi dalla data di chiusura del bando.

 

Tempo per iscrizione al registro/asta: i lavori di realizzazione devono essere avviati dopo l’inserimento in graduatoria.

Gli impianti risultati ammessi in posizione utile ai Registri o alle Aste devono presentare domanda di accesso agli incentivi entro 30 giorni dalla data di entrata in esercizio, che non può essere superiore ad un periodo da 16 a 51 mesi (a seconda della fonte) dalla data di pubblicazione della graduatoria.

 

TEMPI DI EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO:

Dalla data di entrata in esercizio commerciale, definita dall’operatore, purché compresa nei 18 mesi successivi all’entrata in esercizio dell’impianto..

 

CRITERI DI SELEZIONE / ELEMENTI PREMIANTI

  • Gruppo A: impianti realizzati su discariche, cave, siti bonificati;
  • Gruppo A2: impianti realizzati, nell’ordine, su scuole, ospedali, edifici pubblici;
  • Per tutti i gruppi:
    • impianti con colonnine di ricarica auto (potenza > 15% della potenza dell’impianto e ogni colonnina di potenza > 15 kW)
    • presenza di aggregati di impianti
    • maggiore riduzione percentuale sulla tariffa, nella misura massima del 30%
    • data di presentazione richiesta

RISORSE UTILI ai commerciali

https://www.gse.it/servizi-per-te/fonti-rinnovabili/fer-elettriche/incentivi-dm-04-07-2019

 

VALUTAZIONI COMMERCIALI

Valorizza l’energia immessa in rete, quindi più utile probabilmente per grossi impianti.

L’autoproduzione per impianti fino a 100 kW ha un premio di 10 €/MWh.

Nel caso di sostituzione amianto c’è un premio di 12 €/MWh (che si traduce in circa di 2,5 €/mq/anno). E’ troppo poco per avere una vera funzione incentivante allo smaltimento (tra demolizione e ricostruzione della copertura il costo è di almeno 120-150 €/mq anche nei casi più economici).

 

Stampa